Questo sito, o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy. Chiudendo questo banner o continuando a navigare acconsenti all’uso dei cookie.
Per saperne di più sui cookies leggi la nostra cookies policy

Un cacciatore romano di 62 anni è stato denunciato per detenzione illegale e maltrattamento di un falco di palude e di uno storno. Grazie all'intervento della Polizia Provinciale di Roma gli animali sono stati sequestrati e affidati per le cure del caso al Centro Recupero Fauna Selvatica LIPU di Roma.

Gli animali alla prima visita presentavano tutti e due i segni della detenzione forzata in particolare il falco di palude presentava lesioni ad entrambi i carpi, dovuti alle ridotte dimensioni della gabbia, e lo storno lesioni al piumaggio anch'esse dovute alla detenzione in spazi ridotti.

Per i due esemplari si prevede un periodo lungo di degenza per dare modo al piumaggio di ricrescere nella maniera corretta e consentirgli quindi di poter riacquistare la libertà.